skip to Main Content
Nan Coosemans

Se hai un narcisista in casa, cosa comporta per I figli?

Il mondo rispecchia il nostro pensiero che sia vero su di noi o sul mondo.
Per questo spesso ci fa anche credere certe cose in modo negativo e positivo ma soprattutto conoscere le nostre ansie e le nostre illusioni. Le credenze che non abbiamo ancora si creano e, se siamo coscienti, possiamo vederle e guarire da esse…Per un narcisista tutto questo è più difficile.

Anche se non parliamo tanto di narcisismo. Un vero narcisista ha poca o nessuna empatia e poca compassione. In questo modo, essi sono in grado di sopprimere l’altro senza rimproveri, di trasformarlo nelle loro mani, di sminuirli e di usare gli altri per i loro scopi. I narcisisti e le persone con tratti narcisistici sono i leader nell’usare i punti deboli e ciechi dell’altro. Cosi sono bravissimi nel creare l’aspetto di una personalità affascinante, carismatica, sensibile e nobile.

La prima cosa difficile è riconoscere di averne uno in casa, perché spesso non sai, o meglio, visto che sei cresciuto con lui o lei…Potremmo parlare di tuo marito, di tua moglie, dei tuoi genitori o dei tuoi figli. Inoltre, visto che è uno di famiglia, fai anche fatica a escluderlo dalla vita. Il modo in cui ti trattano sembra normale ma è molto lontano dall’esserlo, sembra tutto normale: amore, integrità e verità. C’é tanta manipolazione, dominazione e la voglia di tenere gli altri “piccoli e sottomessi” , i narcisisti hanno un grande senso di controllo sugli altri. Il narcisista “gira le parole e la verità” ma alla fine sta solo indicando tutto verso se stesso/a.

E’ bravissimo/a ad essere “credibile” fai molta fatica a non credergli/le e questo è ancora più difficile se è tuo figlio\a. Questo purtroppo porta una grande confusione nella sua testa.

Se hai un genitore in famiglia che è un narcisista

Se c’è un genitore in famiglia che è un narcisista (anche se ci sono varie opinioni su questo) si verifica spesso un grave trauma da parte dei figli in età molto giovane. In tal modo, il narcisista opta per l’autoconservazione, la paura e la mancanza di empatia per gli altri, cerca di guarire la sua ferita in modo distruttivo usando le altre persone, facendo più vittime o provando a guarire attraverso gli altri, il che chiaramente non è possibile.

Come lo riconosci?

Un genitore narcisista può essere definito come qualcuno che vive di controllo, di ego. È possessivo e vive di competizione. In genere, il genitore narcisista percepisce l’indipendenza di un bambino (compresi i figli adulti) come una minaccia e lo costringe a vivere all’ombra di se stesso. In una relazione genitoriale narcisistica, il bambino è raramente amato per ciò che è, ed ha paura di aprirsi con altri sul comportamento del genitore (continua a difenderlo)

Come puoi difendere i tuoi figli da un narcisista?

Un narcisista ha molta paura di lavorare su di sé e quindi di “tirare fuori certe cose” o guarire.
In tanti casi è difficile che lo faccia.  Non vuole sentire la parola NO, le cose devono andare come lui/lei vuole.
Per un figlio o compagno in questo caso è difficile comunicare o cercare di “andare incontro” perché a volte risulta addirittura una violenza. Se hai figli in casa non è facile stabilire certe regole se lui/lei ha deciso, ma quello che è importante è:

  1. Tu come genitore, non sentirti in colpa. Può accadere che ti sei reso conto dopo anni che tua moglie o marito è un narcisista e tuo figlio vive e cresce anche grazie alle esperienze dei genitori. È dunque importante guidarlo in questo, nel modo migliore.
  2. Sii sincero/a con tuo figlio. Vive già certe situazioni che creano molta confusione nella sua testa.
  3. In caso tu voglia affrontare l’argomento con tuo figlio o figlia (dipende dell’età che ha) preparati e aggiornati bene su quello che vuoi dire.  Devi essere pronto/a e ben informato/a a rispondere alle sue domande.
  4. Dai valore alle emozioni che prova e vive tuo\a figlio/a. Spesso viene ignorato e sminuito da parte del genitore narcisista, quindi riconoscere queste emozioni e saperle valorizzare è importante.
  5. Aiutalo nell’affrontare le sfide della vita, con “i loro due piedi per terra”. La cosa migliore che puoi fare per lui/lei è fornirgli l’amore incondizionato. La fiducia, il tuo essere empatica/o con gli altri, rafforzare la sua responsabilità e stimolarlo nelle sue capacità e nell’essere indipendente. Approva il suo istinto.
  6. Aiutalo a sviluppare rispetto per se stesso/a e soprattutto incoraggialo ad avere il suo pensiero, credi in lui e nella sua unicità. 

Cosa fare per te stesso/a?

  • Lavora su di te. Fatti domande su dove sono i tuoi limiti. Sei sempre stata coerente nel vostro rapporto o hai confuso l’amore con qualcosa che manca a te nella tua vita?
  • Poniti domande tipo queste: dove mi faccio ancora manipolare? Di cosa ho paura? Per esempio: non essere amata/o o ignorata? Dove nascondo ancora la verità, riesco veramente a porre dei limiti?
  • Chiedi aiuto. Queste non sono situazioni che puoi risolvere da solo/a, ci sono tantissimi professionisti in Italia che ti possono seguire e accompagnare in questo.
  • Nella decisione di separarti, aspettati una battaglia, e anche in questo caso fatti aiutare e seguire.

Il Nostro Best Seller!

VIDEO CORSO GRATUITO
Nella mente del tuo adolescente

Nel video corso tratterò i seguenti argomenti:

  • Rispetto - Come farti rispettare e portare rispetto al tuo figlio adolescente
  • Ascolto - Come ascoltare tuo figlio in modo che non si chiude più con te
  • Responsabilità - guida tuo figlio per essere più responsabile
  • Supporto - Come essere di supporto per vare un rapporto migliore.

Risorse gratuite per i genitori che si vogliono mettere in azione anche a casa!

Inserisci la tua mail e ti mandiamo tutto subito alla tua casella di posta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top